l'organizzazione del matrimonio e il covid19

L’ organizzazione del matrimonio e il COVID-19

Molte coppie quando decidono di intraprendere l’organizzazione del matrimonio, sono consapevoli di dover affrontare e risolvere piccoli inconvenienti che, inevitabilmente si presenteranno.

Questo anno l’inconveniente comune a molte coppie di sposi ha un nome: COVID-19, colui che ha costretto molti sposi a prendere la dolorosa decisione di dover rimandare il giorno del loro matrimonio.

La primissima cosa da fare, sembrerà banale e scontata, ma è restare calmi e pensare positivo, cercando soprattutto di non appesantire il sovraccarico emotivo, poiché in fase organizzativa lo stress è sempre lì, pronto a bussare alla vostra porta.

Fissare una nuova data vi renderà più sereni.

Il sogno non si è spento, è solo rinviato. Bisogna tenere a bada la voglia di raccogliere quante più informazioni possibili su aggiornamenti riguardanti il virus, spesso molte di queste non sono veritiere e conducono inevitabilmente ad inutili allarmismi. Bisogna usare l’informazione come strumento. Affidarsi a fonti attendibili e ai fatti. I media in questo svolgono un ruolo fondamentale. Le parole hanno un forte potere persuasivo, ma a volte non corrispondono necessariamente alla realtà. Filtrare nel modo più accurato le notizie, cercando di distaccarsi momentaneamente dalla realtà, per evitare la diffusione di sentimenti negativi, paura e ansia in questo momento critico.

Attenzione, avere sentimenti legati alla paura è più che lecito, ma non bisogna trasformarli in panico o angoscia che sono dannosi e controproducenti. In questo senso l’ansia può diventare disadattiva, portandovi ad assumere una prospettiva acritica che vi porta a reagire impulsivamente, senza riflettere. È utile impegnarsi a vedere la luce in fondo al tunnel, ricordando che solo attraverso dei sacrifici tutto tornerá a brillare.

È poi fondamentale cercare di costruire e lavorare sul proprio controllo emotivo.

L’autocontrollo emotivo prevede l’abilità di riconoscere e manipolare le proprie emozioni, mantenendo la propria efficacia anche in situazioni di stress. Questo però non significa evitare o reprimere le emozioni, ma di un’abilità di controllo, che può essere acquisita ripetendo costantemente certe azioni.

Ci sono delle situazioni di forte stress, che molte spose si trovano ad affrontare, in cui può capitare di sentirsi sopraffatti dalle emozioni, come se fossero loro ad avere il controllo. Quando le emozioni annebbiano la mente, tutti gli altri sforzi risultano difficili da gestire.

Le emozioni fanno parte della vita quotidiana e il modo in cui le sentiamo e le esprimiamo influenza la qualità della nostra vita. Per questo è importante saper gestire i pensieri automatici negativi: le nostre reazioni determinano il nostro umore e influiscono sui nostri pensieri.

In un periodo in cui siete maggiormente esposti al fattore stress, per l’organizzazione del matrimonio, bisogna imparare a gestire la negatività. La percezione della realtà può cambiare nel momento in cui proviamo emozioni negative. Un ottimo metodo per liberarsi dal carico di emozioni che provocano ansia ed agitazione in questi giorni è quello di riconoscerle per quello che sono e poi provare a lasciarle andare, senza provare a risolverle, o peggio nasconderle.

Fondamentale è accogliere ed ascoltare le proprie emozioni, condividendole con il proprio partner, cercando di affrontare insieme incertezze e paure, vi porterà a solidificare il rapporto e a sentirvi più uniti che mai.Spesso ciò che ci fa paura, fa paura anche agli altri. Tenere presente che tutte le emozioni che si provano e le reazioni che si hanno in questo momento sono condizionate dalla situazione particolare e quindi spesso vengono amplificate da un momento di stress o preoccupazione.

Un’ottima soluzione da mettere in atto quando le emozioni cercano di sopraffare la mente è quella di rilassarsi.

Che sia con la meditazione, lo sport, l’arte o la musica, l’importante è che sia un’attività che faccia svagare e che renda felice. Molto importante è sapersi dedicare del tempo estraniando la mente da tutto, concedendosi dei momenti di puro relax, perché il matrimonio non è annullato, è solo rimandato e bisogna arrivarci assolutamente in   forma smagliante. E’ cruciale riuscire a ritagliarsi momenti durante i quali non pensare all’organizzazione del matrimonio e all’ emergenza COVID-19, concentrarsi su altro, fare altro. Questo non solo vi consente di mantenervi il più vicino possibile alla realtà, anche di rivivere quelle emozioni positive che vi sembrano ormai lontane e abbandonate nel dimenticatoio. Le emozioni positive sono in grado di ampliare il repertorio di pensieri ed azioni. Essere positivi e costruttivi vi permetterà di non entrare nel tunnel della paura, contrastando gli effetti negativi dell’ansia e favorendo un spirito più proattivo e costruttivo.

Quando tutti i disagi legati a questa situazione di emergenza saranno solo dei bruttissimi ricordi, sarà doppiamente emozionante poter festeggiare il giorno più bello della vostra vita, con la consapevolezza di essere riusciti a realizzare il vostro sogno più grande NONOSTANTE TUTTO, circondati dai sorrisi sinceri dei vostri invitati.

 

nancy Cinieri Psicologa

Autore articolo:

Nancy Cinieri, Psicologa

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
Spose in quarantena / bilancio aprile
Spose in Quarantena: bilancio di Aprile