L’importanza dei contratti

E’ arrivata la tanto agognata proposta di matrimonio, pronti via è ora di aprire le danze: l’organizzazione del tuo grande giorno ti aspetta.

No, non è un post in cui ti spiego come fare e da dove iniziare oggi voglio parlarvi delle insidie nascoste nei meandri delle scartoffie che andrai (o non andrai mai ndr) a firmare.

Problema numero 1

Il primo problema che ti si parerà davanti è questo: non tutti i professionisti del wedding sono attrezzati per fornirti un contratto. Contratto?! “L’unico contratto che pensavo di firmare è quello col mio futuro marito il giorno del matrimonio!”
Eh no! Non è proprio così, tralasciando il pippone del “matrimonio civile un contratto a tutti gli effetti” bisogna fare attenzione ad alcuni dettagli, non quelli relativi alla mise en place per intenderci.

Perché un contratto?

A cosa serve un contratto? Ma perché dovrei sottoscriverlo con tutti i fornitori?
Domande più che lecite ma la ragione è solo una: il contratto ti tutela! Da cosa?
Andiamo con ordine.
Mettere nero su bianco dovrebbe essere una pratica consolidata, purtroppo non è così e la ragione purtroppo risiede nella superficialità con cui a volte vengono trattate le questioni “burocratiche”.
Il problema serio è che al contrario un contratto “redatto male” può anche ritorcersi contro le parti. Il top sarebbe averlo e fatto bene.

Nella pratica

Partiamo da un esempio pratico: incarico per l’allestimento un fiorista cosa mi aspetto da lui? Che metta nero su bianco il progetto intanto, che mi chiarisca quali fiori utilizzerà, quali sono disponibili nel periodo e quali strutture utilizzerà. Partendo dal presupposto che a mio parere i professionisti è necessario lasciarli liberi di esprimere la loro arte, resta alla base “fare patti chiari”.

Ci si sposa una volta sola (si spera!)

Ricevere amare sorprese il giorno del proprio matrimonio è davvero spiacevole, non c’è la possibilità di ripeterlo, si va in scena una volta sola!

Come mi tutelo?

Ci sono due modi per tutelarsi e se uno è quello di “pretendere” che ogni fornitore fornisca un contratto adeguato l’altro è affidarsi ad una figura specializzata che abbia le competenze per controllare tutto l’aspetto burocratico. E se questa figura fosse un wedding lawyer? Un wedding lawyer è una figata pazzesca perché è un legale esperto nell’organizzazione di grandi eventi a 360 gradi. Se vuoi saperne di più www.michelatombolini.it.
E tu come stai vivendo il periodo dell’organizzazione del tuo matrimonio?
Vuoi capire se i tuoi fornitori ti stanno realmente tutelando?

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
spose in quarntena bilancio di maggio
Spose in Quarantena: bilancio di Maggio