(Aspiranti) Bridal influencer si nasce o si diventa! - Il Blog della Sposa

(Aspiranti) Bridal influencer si nasce o si diventa!

Chi è e cosa fa un Bridal Influencer, te lo spieghiamo in questo articolo

La prima volta che ho visto un abito da sposa è stato una mattina di gennaio. Era il 2013, l’anno del mio matrimonio.

Fu il momento esatto in cui realizzai veramente che stavo per sposarmi. Ma ci arrivai ‘impreparata’: prima di allora, lo confesso, ebbi solo un timido approccio con il mondo del wedding.

Di atelier, silhouette e sottogonna di crine sentii ‘parlare’ i magazine o qualche amica con la fede già al dito. Informazioni blande, superficiali. 

Per fortuna oggi le cose sono cambiate: le aspiranti spose meritano di arrivare consapevoli al giorno del fatidico Sì.

Ciò significa che preparativi, passaggi, scelte e check list vanno definiti per tempo e, soprattutto, studiati su misura.

Perché, normalmente, accade che le notizie reperite sul web siano frammentarie, a volte controverse e spesso divulgate da persone esperte che, ancorché capaci nel proprio lavoro, non hanno costruito nel tempo un posizionamento di brand tale da esprimere la necessaria autorevolezza agli occhi della coppia.

Ed è qui che avviene il crush point che ha interessato anche la sottoscritta, circa dieci anni fa. 

Bridal Influencer: una figura professionale che comunica con le spose

E’ per scongiurare queste ‘ansie da prestazione’, e intercettando le esigenze del mercato, che Ines Pescela prima Wedding Marketing Specialist italiana – ha definito il profilo di una nuova figura professionale specializzata per comunicare efficacemente con le spose con la stessa forza con cui tante influencer riescono a diffondere informazioni su vari settori come i viaggi, il fitness, il food, la moda, la bellezza.

Il primo corso Sold Out nel 2021

Il primo corso per ‘Bridal influencer’ è andato in scena lo scorso maggio ed è stato un successo. 

Con prenotazioni da tutta Italia (oltre 350 contatti per una classe di 20 partecipanti) la tre giorni – ospitata nell’hub professionale di Spazio Daruma – ha fornito alle iscritte e agli iscritti tutte le coordinate per partecipare alle dinamiche della wedding industry.

Da un’analisi da me condotta su un campione di oltre duemila spose italiane – ci ha spiegato l’esperta di marketing specializzata nel settore matrimonio e CMO dell’agenzia Daruma Studio – è emerso che le donne si sentono più sicure a chiedere, parlare e confrontarsi con chi si trovava nella loro stessa condizione, piuttosto che affidarsi a professionisti del settore”.

Detto fatto. 

La mia esperienza diretta al corso Bridal Influencer

Mettersi nei panni di una bridal influencer è stato stimolante e coinvolgente: ti ritrovi a essere da un lato un problem solver – capace, cioè, di aiutare le coppie a trovare le informazioni di cui hanno bisogno e le indicazioni per muoversi agevolmente nell’organizzazione del proprio matrimonio, ma dall’altro è un profilo professionale che non smette mai di imparare.

Tendenze, stili e ispirazioni, il mondo dei fiori d’arancio è in continua evoluzione per cui per diventare un’esperta di comunicazione digitale bisogna nutrirsi di news, manuali e case history.

Smartphone alla mano e una dose di curiosità: in venti siamo partite alla scoperta del fascinoso mondo del settore nuziale con un parterre di docenti simbolo del “female power”.

Le testimonianze di chi ha partecipato al corso Bridal Influencer 2021

Con questo rewatch – attraverso le testimonianze di Michelle Carpente (docente della prima edizione del Corso), Claudia De Luca e Matteo Zannini (ex corsisti)– ti spiegherò alcune delle mosse strategiche di un’aspirante bridal influencer: è la vigilia di una nuova eccitante edizione di ‘Diventa bridal influencer’, il primo corso di personal branding e social media per diventare influencer nel settore bridal.

MICHELLE CARPENTE – WEDDING PLANNER/CREATOR, LAZIO

  1. Da wedding planner a wedding coach: quali sono state le prime ‘raccomandazioni’ che hai fatto alle corsiste di ‘Bridal influencer’? 

“Sicuramente bisogna avere tanta determinazione e non farsi mai scoraggiare dai primi numeri, perché oggi i social non privilegiano facilmente i contenuti, ma i risultati arrivano dopo diversi tentativi, soprattutto su Instagram. Poi l’essere originali, diversi, unici, per distinguerci dagli altri wedding planner. E poi ancora, guardarsi intorno, rubare con gli occhi dai colleghi, cercare sempre nuove fonti di ispirazione”.

  1. ‘Matrimonio a sorpresa in Italia’ e ‘Wedding cafe-il tour’ hanno ispirato le aspiranti bridal influencer e le coppie vicine alle nozze: cosa cercano oggi le spose? 

“Oggi le spose sono più vulnerabili, perché hanno visto posticipare il proprio matrimonio e quindi ci vanno con i piedi di piombo, anche se economicamente hanno possibilità tendono sempre a cercare soluzioni smart o a spendere di meno. I bridal influencer cercano consigli originali, di tendenza da offrire alle spose che li seguono”. 

  1. Puoi svelarci quali sono le ultime tendenze del settore?

“Ci sono diverse tendenze nel settore. Sicuramente c’è un boom di cerimonie simboliche, perché durante la pandemia le coppie si sono sposate in Comune e hanno messo le famose firme e ora sono in attesa di fare la loro festa. Un importante tendenza che viene dall’Inghilterra è quella dei palloncini, non più visti come elemento per le feste per bambini, ma anche per eventi luxury e poi c’è il tropical style molto amato e molto ambito. Sono certa che tra qualche mese arriverà anche qui da noi. quindi foglie grandi, larghe, verdi e brillanti”. 

  1. Quali caratteristiche e qualità deve avere una bridal influencer?

“Sicuramente la passione per il settore wedding, essere curiosi, passare molto tempo a fare ricerca e a trovare il giusto tone of voice per rivolgersi – e chiacchierare – a un pubblico di spose e di sposi”. 

CLAUDIA DE LUCA – FLOWER DESIGNER, CAMPANIA

  1. Partiamo dall’epilogo: lo rifaresti il corso per ‘Bridal influencer’?

Assolutamente si, per due motivi. E’ stata un’esperienza formativa dal punto di vista professionale, ma anche molto impattante dal punto di vista umano, perché siamo riusciti a creare un gruppo molto bello con cui ci confrontiamo tutt’oggi”. 

  1. Ha risposto alle tue aspettative?

Le ha superate le mie aspettative! Io mi aspettavo un corso di marketing fine a se stesso, mentre poi ho imparato molto, molto di più. Anche dal punto di vista delle relazioni interpersonali e umane, mi ha aperto molto la mente”.

  1. Com’era Claudia prima del corso e com’è oggi?

“Sicuramente ho acquisito molta più sicurezza rispetto alle mie capacità. Prima ero molto restia a mostrarmi sui social, a interagire con la community, a relazionarmi con mi segue e non avevo molta fiducia in me stessa. Con il Corso ho anche capito quali sono gli strumenti necessari per affrontare la giungla dei social”. 

  1. Il momento che per te è stato particolarmente formativo?

“Sicuramente le lezioni con Ines, perché lei è trasparente, capace di darti quelle nozioni fondamentali da applicare nella tua vita quotidiana, nel tuo lavoro. Ho scoperto una professionista che non ha interesse a fare un corso che sia fine a se stesso, per fare numero, ma che lavora su un corso che didatticamente ti forma e che fa la differenza”.

MATTEO ZANNINI – WEDDING PLANNER, MARCHE

  1. Cosa ti ha portato a Foggia, al primo corso per diventare ‘Bridal Influencer’?

“Mi ha portato a Foggia la mia sete di crescita personale e professionale, la voglia di conoscere nuovi aspetti relativi alla mia professione”.

  1. Un wedding planner da oltre 50mila follower con cosa è tornato a casa?

“Sono tornato a casa con una carica assurda, con qualche strumento in più, fondamentale e strategico per perfezionare la mia figura professionale”.

  1. Momenti di formazione, di svago, di relax, di studio: quale quello che ti è rimasto nel cuore? 

“Ci sono tanti momenti che ricordo con piacere, nel cuore ha fatto spazio a nuove amicizie che si sono allacciate in quei giorni, abbiamo condiviso le varie esperienze e il fatto di poter contare sulla squadra che abbiamo creato insieme”.

  1. Cosa hai imparato da quella tre giorni?

“Ho imparato che la formazione continua è alla base di ogni crescita sia professionale che personale, è che se non si è capaci di fare qualcosa è importante saper chiedere ‘aiuto’”. 

Nuova Edizione 2022

Visto il successo dello scorso anno e vista la continua richiesta che c’è di questa figura professionale nel mondo del wedding, Ines Pesce ed il suo team, hanno deciso di replicare!

La seconda edizione del corso per (Aspiranti) Bidal Influencer, si terrà a

Spazio Daruma il 29-30 e 31 Marzo, se vuoi saperne di più clicca il bottone qui sotto!!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Top Reviews

Altre storie
Abito da Sposa 2021