LA DIFFERENZA TRA WEDDING PLANNER E WEDDING DESIGNER

IL NUOVO FORMAT: “LA PENNA E LA MATITA”

 

Vi siete mai chieste chi sono e cosa fanno realmente queste due figure professionali?

Ma soprattutto…

sapete che non necessariamente un Wedding Planner deve avere le competenze di un Wedding Designer e viceversa?

Bene, è ora di fare chiarezza.

 

DEFINIAMO LE DUE FIGURE: Wedding Planner  e   Wedding Designer

 

Cominciamo dalle basi, la terminologia:

Wedding Planner tradotto dall’inglese significa letteralmente “Organizzatore di Matrimoni”. 

Wedding Designer potremmo invece tradurlo dall’inglese come Progettista del Matrimonio”.

È chiarissima quindi la differenza che intercorre tra una figura professionale e l’altra. 

Volendo sintetizzare con poche parole: 

  • Il wedding planner: pianifica, struttura e coordina l’evento, rendendolo funzionale.
  • Il wedding designer: studia, immagina e disegna lo stile dell’evento, rendendolo emozionale.

Chiarito il concetto principale, cioè cosa vuol dire essere un Wedding Planner e un Wedding Designer, entriamo nel vivo dei loro ruoli per comprendere l’importanza che rivestono entrambe le figure.

CHI SONO E COSA FANNO

 

IL WEDDING PLANNER

Avete ricevuto la vostra proposta di Matrimonio e, se pur felici ed emozionate, siete ora improvvisamente pervase da un senso di confusione e di paura per le mille cose da fare, in vista dei preparativi del vostro grande giorno.

Una sensazione questa assolutamente normale.

A questo punto, per non farsi sopraffare dall’agitazione, occorre razionalizzare e pianificare emozioni e azioni.

È in questo momento, che entra in gioco la figura del Wedding Planner, l’angelo custode che vi permetterà di vivere serenamente uno dei momenti più importanti della vostra vita.

Capiamo subito perché. 

Il/la Wedding Planner è:

  • “L’amica” invisibile ma onnipresente, che vi sosterrà in ogni fase organizzativa, prima e durante il Matrimonio. 
  • La vostra guida nella ricerca dei servizi utili a soddisfare le esigenze che più vi stanno a cuore. 
  • La persona di riferimento alla quale rivolgersi per qualsiasi tipo di richiesta e di problematica, eliminando lo stress di dovervi rivolgere singolarmente ai vari professionisti e fornitori.
  • Il regista che, pianificata ogni azione, terrà le fila di un racconto perfetto in cui i protagonisti indiscussi sarete esclusivamente voi.

Di conseguenza ne deriva che un Wedding Planner professionista e con la collaudata esperienza, entrerà in sintonia con voi, senza invadenza, ma con spirito attento e rassicurante, lavorando su tre punti di forza:

  1. La gestione del budget
  2. La gestione del tempo
  3. La risoluzione dei problemi

Analizziamo quindi ogni punto nello specifico.

 

  1. La gestione del budget

Ogni coppia, stabilita la data delle nozze, definisce di conseguenza un budget di riferimento entro il quale includere tutti i servizi.

La difficoltà maggiore però è saperlo gestire cercando di ottimizzarlo al maglio, assicurandosi che i servizi scelti garantiscano il giusto rapporto qualità prezzo e non si trasformino in delusioni. 

Tra le competenze di un Wedding Planner vi è proprio quella di saper gestire il budget, studiando a monte le giuste soluzioni e presentando agli Sposi le alternative migliori, elaborando prezzi competitivi.

Questo perché le Wedding Planner, acquisendo nel tempo le giuste conoscenze e lavorando spesso con fornitori esperti e ormai fidelizzati, hanno la possibilità di ottenere delle quotazioni agevolate che altrimenti sarebbero difficili da ottenere come privato.

Aggiungerei quindi che un bravo Wedding Planner è anche un project manager!

 

  1. La gestione del tempo

Per organizzare un matrimonio in modo efficace ed efficiente occorre investirvi tempo.

Sappiamo bene quanto ai tempi d’oggi la vita sia frenetica e piena di impegni e imprevisti.

Affidarsi a un Wedding Planner significa ottimizzare il tempo e godersi le fasi più belle del matrimonio:

i preparativi, arrivando al giorno dell’evento sereni, rilassati e soprattutto consapevoli che un valido professionista avrà tutto sotto controllo!

(non mi sembra una cattiva premessa)

Ecco un breve elenco di tutto ciò che vi risparmierete in termini di stress:

 

Non dovrete:

  • Stilare liste infinite di cose da fare
  • Preoccuparvi di gestire “mille” appuntamenti per scegliere i fornitori giusti
  • Impazzire a far quadrare i conti
  • Preoccuparvi di documentazioni burocratiche

 

  1. La risoluzione dei problemi

È indubbio che, in ogni evento che si rispetti, possano subentrare imprevisti o questioni spinose da risolvere.

In tal caso il Wedding Planner  avrà il compito di gestire con self control i problemi, trovando le giuste soluzioni, senza destare negli Sposi inutili allarmismi , evitando così spiacevoli situazioni.

Questa condizione, così come nella gestione del budget o nella gestione del tempo, vi permetterà di vivere serenamente ogni fase dell’organizzazione e dell’evento, perché consapevoli di avere un punto di riferimento su cui contare per tutto.  

 

IL WEDDING DESIGNER

La figura del Wedding Designer, nasce negli Stati Uniti, esattamente come la figura professionale del Wedding Planner. 

Ma se il lavoro del Wedding Planner in Italia, ad oggi, fatica ancora a trovare una sua giusta collocazione e un suo ruolo ben definito, la professione del Wedding Designer tende ad essere addirittura sovrapposta, confusa nonché spesso ignorata. 

Chiariamo quindi una volta per tutte il mistero che si cela dietro questa figura.

Avete deciso di sposarvi e tra le vostre priorità c’è la parola magica: allestimento.

A questo punto siete già partite con la ricerca sul web di immagini, idee e consigli creativi ma senza ottenere un risultato chiaro, immediato e di semplice realizzazione.

Comincia a salire la paura… chi si dovrà occupare di questa parte per voi così importante?:

voi? la location? il Catering? la Wedding Planner? 

Ognuna di queste potrebbe sembrare la soluzione, ma a questa domanda esiste in realtà una sola risposta corretta: rivolgersi ad un Wedding Designer.

Vediamo perché.

Il WEDDING  DESIGNER:

  • La figura professionale che si occuperà esclusivamente di tutto l’aspetto artistico e scenografico. Riservando la parte organizzativa generale a voi o a una Wedding Planner.
  • La mente creativa, l’esteta in grado di individuare lo stile e il carattere del Matrimonio, rendendolo vostro.
  • L’animo sensibile che entrerà in sintonia con voi, i vostri gusti, la vostra personalità, restituendovi emozioni e facendovi sognare. 
  • Il creativo capace di presentare idee di allestimento sempre nuove e suggestive, in linea con le tendenze e le mode del momento, oppure il “sarto” in grado di cucire una soluzione su misura, in base ai vostri desideri.
  • Un tecnico esperto nella percezione degli spazi e del contesto architettonico in cui si andrà a contestualizzare l’evento. 
  • Lo studioso attento e scrupoloso di ogni singolo dettaglio decorativo che dovrà rendere l’evento riconoscibile, armonico e di stile.
  • Esecutore del progetto. Colui che, una volta definita e strutturata l’idea, avrà il compito di garantire una messa in opera perfetta. Per questo Il Wedding Designer si avvarrà di collaboratori fidati come artigiani specializzati o figure professionali specifiche in grado di elaborare creazioni ad arte. La supervisione del vostro Designer, sarà costante, dall’inizio della preparazione fino all’allestimento il giorno    dell’evento.

Va da sé quindi che affidarsi ad un Wedding Designer,  significa venir meno a tutta quell’ansia progettuale che altrimenti dovreste gestire con l’aiuto di tante teste messe insieme: grafico, gestore location, catering, fiorista, e così via.

Troppe persone, troppe idee e metodologie di lavoro differenti rischiano di rompere l’armonia.

Avere a disposizione un’unica figura professionale che determina il concept visivo-strutturale dell’evento, coordinando tutti i servizi a esso legati, vi permetterà di risparmiare tempo e denaro esattamente come fareste affidandovi a un Wedding Plennr per l’organizzazione.

Inoltre sarete consapevoli di non essere seguiti semplicemente da persone con attitudine alla manualità ma da un professionista specializzato con una preparazione tecnica in grado di far quadrare l’aspetto estetico con quello pratico.

Un bravo Wedding Designer infatti, non si limita a dare consigli estetici, ma studia le emozioni rendendole tangibili, lavorando su due punti forza:

  • Lo studio della moodboard [tavola di stile]
  • Elaborazione di bozzetti

Entriamo nello specifico.

  1. Lo studio della moodboard

Cos’è una moodboard? Tradotto letteralmente dall’inglese moodboard significa “tavola di stile”. Dove per tavola si intende “presentazione grafica”. In effetti la moodboard non è altro che una raccolta di ispirazioni fotografiche che esprimono uno stile, una suggestione, seguendo una palette colore. L’elaborazione della moodboard vi permetterà di capire esattamente quale carattere acquisirà il vostro Matrimonio nello stile, nei colori e nei materiali.

  1. Elaborazione di bozzetti matrimonio

Il valore aggiunto di un WD è la presentazione di un bozzetto nonché un disegno grafico, realizzato a mano o al pc, della scenografia del matrimonio. Con il bozzetto il WD è in grado di rendere visibile ai propri Sposi il concept visuale studiato per loro. Eseguire un bozzetto significa aiutare il WD a mettere a punto coerentemente ogni dettaglio decorativo e facilitare il cliente nell’immaginare la proposta di allestimento finale.

È chiaro ormai chi sia e cosa faccia un Wedding Designer, ma quali sono esattamente i servizi di cui questa figura si occupa e che è in grado di gestire?

Ve ne presento un elenco completo.

  • Wedding stationary [coordinato cartaceo]
  • Save the date
  • Partecipazioni
  • Libretto cerimonia
  • Biglietto di ringraziamento
  • Tags
  • Escort cards, tableau de Mariage
  • Menu 

E altro materiale richiesto.

Allestimento Cerimonia Religiosa

  • Addobbi floreali
  • Rito Civile o Simbolico
  • Set Scenografico: disposizione delle sedute e addobbi floreali 
  • Accessori 
  • Porta-fedi
  • Wedding bag
  • Boutonniere

 

Allestimento Location e Ricevimento

  • Illuminotecnica
  • Mise en Place
  • Centrotavola
  • Arredamento interno ed esterni
  • Cadeau matrimonio
  • Segna-posto
  • Bomboniera

Chiaramente un Designer è in grado di studiare soluzioni creative qualsiasi siano i vostri desideri nell’ambito progettuale e di allestimento.

Non abbiate paura nel proporvi e nel dare spazio alla fantasia, qualora abbiate deciso di affidarvi a un professionista,  perché sarà in grado di disegnare i vostri sogni facendoveli toccare con mano.

Se avete voglia  curiosare nel mio mondo, mi troverete QUI’

 

WEDDING PLANNER  E WEDDING DESIGNER:  IL CONNUBIO PERFETTO

Fatta chiarezza su quali siano le differenze tra una figura professionale e l’altra, è evidente come entrambe, lavorando insieme, possano raggiungere un connubio perfetto. 

Insieme potranno dedicarsi, ognuna con la sua specifica preparazione, alla realizzazione di un evento perfettamente pianificato da ogni punto di vista, sia logistico che progettuale.

 

Potranno concentrarsi sugli aspetti inerenti al loro lavoro, contando ciascuna sull’operatività dell’altra e garantendo un risultato finale di successo.

 

La Wedding Planner  collaborando con il Wedding Designer,  avrà l’opportunità di interfacciarsi con un solo referente responsabile di tutta la parte estetica e di allestimento del matrimonio, non dovendosi così preoccupare di tutti quei dettagli decorativi che andrebbero altrimenti gestiti singolarmente con i diversi fornitori cercando di far combaciare le linee guida stilistiche.

Allo stesso modo il Wedding Designer, avrà l’opportunità di lavorare con la consapevolezza di avere un punto di riferimento in grado di tenere le fila di tutta l’organizzazione e capace di gestire budget, tempi e stati d’animo.

IL FORMAT: La Penna e La Matita

Per spiegarvi in maniera divertente e simpatica questa “alleanza” voglio raccontarvi l’aneddoto da cui nasce il nome del Format “La Penna e La Matita”. 

Lo scorso scorso, durante l’allestimento di un evento, organizzato dalla mia collega Wedding Planner, Anna Maria Navarra di My Medding Affair, mentre eravamo sedute su un divano, entrambe perse dentro le nostre Moleskine, ci siamo guardate sorridendoci.

Stavamo scrivendo io con una matita e lei con una penna.

Ci è sembrata una cosa divertente e non del tutto casuale.

La Wedding Designer con la sua amata matita, strumento di lavoro indispensabile per appuntare idee ed elaborare schizzi e la Wedding Planner con una penna, mezzo infallibile per segnare ogni tipo di dato utile.

Ci eravamo contraddistinte con due simboli perfettamente in linea con le nostre operatività.

(La foto dell’articolo è stata realmente scattata quel giorno!!!)

Da qui la mia idea di dar vita ad un Format dedicato alla sinergia che esiste tra le due figure professionali del Planner e del Designer.

Un Format intitolato appunto “La Penna e La Matita”, che dia la possibilità di accogliere come ospiti le Wedding Planner che vorranno interagire con argomentazioni di comune interesse, proponendo approfondimenti utili per voi sposi.

 

Se siete curiose…seguitemi sul mio profilo ig @lasposadeglialberi.it

 

ph: IstantiSenzaTempo

 

Zeen is a next generation WordPress theme. It’s powerful, beautifully designed and comes with everything you need to engage your visitors and increase conversions.

Altre storie
un matrimonio perfetto
Un matrimonio perfetto: sposarsi a Tenimento